Castelli di sabbia

Castelli di sabbia

Castelli di sabbia

And my castles made of sand fall in the sea, eventually

J.Hendrix

Mi sono sempre chiesto da dove venga l’abitudine di fare castelli di sabbia.
(Abitudine – si badi bene – perpetuata di padre in figlio con tecniche proprie della famiglia: c’è chi utilizza il secchiello rovesciato per il torrione o mastio, chi invece scava buche profondissime che serviranno sia da riserva di sabbia bagnata che da base per il futuro fossato, chi infine – à la Gaudì – ama colare dalle dita mucchietti di sabbia umidissima che si concretano in merli e pinnacoli neogotici…)
[Al telegiornale – addirittura! poi non lamentiamoci dell’informazione in Italia… – qualche giorno fa hanno dato la ricetta per il castello perfetto: acqua e sabbia in parti uguali, attrezzi da muratore, una vanga…. O forse era un servizio sull’Impregilo?…]
Mi sono sempre chiesto se non sia un po’ una lezione di cinismo.
In fin dei conti si resta lì, sotto il sole, un pomeriggio intero a modellare un castello quando si sa già benissimo che un’onda un po’ più forte del solito, un passeggiatore distratto del lungomare, il bagnino che inutilmente spazza la spiaggia, lo distruggeranno da un momento all’altro. Pochissimi castelli arrivano al giorno successivo.
Il padre lo sa e reagisce con fatalismo a qualsiasi crollo improvviso mentre il figlio urla e strepita per la fatica sprecata.Forse è una lezione di perseveranza.
Nonostante le difficoltà e gli ostacoli, figliolo, tu continua a scavare e modellare…! Vabbè, ma perché proprio un castello? Perché non bastano le buche o i mucchi di sabbia, perché nei secchielli rovesciati vediamo torri antiche e nelle buche fossati e nelle caccole di sabbia gargoyle favolosi?
Forse è una saggissima lezione di sogni.
Alla fine è solo sabbia e acqua ma per fare un castello ci vuole un sogno.
Tutto lì, figliolo. E se arriva un’onda…pazienza!
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in posts e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...