About

Kabaré Voltaire

Una presentazione…

Mentre tutti concordano sul fatto che la guerra sia un’assurdità, desta ancora un po’ di stupore il fatto che proprio l’assurdità sia la risposta migliore alla guerra. Nel 1916, nel pieno della prima guerra mondiale, un gruppo di artisti, poeti e pittori, scampati alla grande bufera del conflitto, decise di aprire un locale nella neutrale Zurigo, in risposta all’assurdo nel quale era impegnato il mondo. Il locale, situato in Spiegelgasse al numero 1, divenne da subito la culla delle avanguardie artistiche più folli e rumorose del ‘900, il dadaismo e il surrealismo, i movimenti che fecero dell’assurdità e della pazzia la propria cifra stilistica.
Il nome di quel locale era Cabaret Voltaire.

In un tempo di conflitti molto più silenziosi, interiori e quotidiani, a quell’esperienza si rifanno i Kabaré Voltaire adattando anche la loro peculiare assurdità a ciò che li circonda. Il loro sguardo straniato sul mondo si esprime in una singolare originalità, a cavallo fra il cantautorato, il mondo del pop e quello della musica tradizionale. Se tutto è oggi confuso e mescolato, è naturale che risulti difficile parlare di “genere” o “categoria musicale” per chi ha fatto della contaminazione la chiave di lettura della contemporaneità. Fra citazioni provenienti dalla musica e dalla poesia “alta”, e rimandi all’immaginario kitsch della cultura popolare, si snoda il loro singolarissimo percorso Sottosopra (questo il titolo del loro ultimo lavoro, che li ha impegnati dal 2008 ad oggi). D’altra parte, se il mondo è alla rovescia, per cercare di coglierne il senso occorre provare a rovesciare il nostro sguardo…
L’ultimo approdo dei Kabaré Voltaire è il teatro – canzone, una dimensione che consente loro di portare in scena, oltre alle canzoni, il mondo che gravita attorno alla musica, fatto di riflessioni più o meno estemporanee legate fra loro dal sorriso e dall’ironia

Attivi dal 2002, hanno affinato nel corso degli anni la loro idea musicale coniugandola con la capacità di coinvolgere il pubblico durante le loro esibizioni. Con grande versatilità spaziano da concerti di piazza a reading musical-letterari, riuscendo a non snaturare mai la loro peculiarità artistica. Il dialogo con l’uditorio – sempre giocato sul filo dell’ironia – è il tratto distintivo di questo gruppo musicale che ama contrappuntare con le proprie riflessioni i testi dei brani (che con la loro cura costituiscono un punto di forza della band) con la leggerezza di chi non ha risposte da dare ma solo, semmai, domande da fare.

Premi, riconoscimenti, apparizioni radio-televisive.

2003: Secondo posto al IX premio “Augusto Daolio”; primo posto nel premio collaterale “Sheherazade”. Premio alla prima edizione degli Oscar della Musica di Parma per il miglior testo, ottenuto per il loro brano (Le ultime pagine del) Don Chisciotte. Produzione del demo Kabarè Voltaire, contenente otto brani inediti (alcuni di questi hanno avuto alcuni passaggi su Radio Rai Tre).
2004: seminario musicale con Mat Maneri, uno dei maggiori musicisti free-jazz mondiali e apertura del suo concerto di Reggio Emilia; partecipazione al Festival delle Arti organizzato da Andrea Mingardi: si piazzano fra i finalisti aggiudicandosi il “Premio Originalità” nella categoria Gruppi Pop-Rock.
2005: ancora finalisti al Festival delle Arti di Bologna. Premio “Busker Garden”, Ferrara (concorso organizzato da Redbox/Radiorisuono).
2006: Premio nazionale “Lunezia” Giovani Autori per il brano Il mat Campena.
2007: passaggi televisivi a Cominciamo Bene (condotto da Fabrizio Frizzi, RaiTre). Passaggi radiofonici a Notturno Italiano (Rai International).
2008: Inizio della collaborazione con Lorenzo Confetta e della produzione del loro primo album Sottosopra.
2010: Finalizzazione dell’album “Sottosopra” e ripresa dell’attività live; primo premio al concorso “Acqua libera tutti” indetto dal Coordinamento provinciale per l’Acqua Pubblica di Parma per il loro brano Bere un bicchier d’acqua; realizzazione ed esordio del loro primo spettacolo di teatro canzone Scusate, devo scappare!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...