Archivi categoria: posts

Titoli di coda

Al cinema ci sono due categorie di persone che restano in sala fino alla fine dei titoli di coda: i veri cinefili e quelli che si aspettano le scene aggiuntive alla fine di tutto. Forse i primi schifano i secondi, … Continua a leggere

Pubblicato in posts | Lascia un commento

La storia dell’artista

C’è questa storia dell’artista per la quale ti vengono concesse un po’ di stranezze, basta che qualcuno dica “sai, è un artista…”, con aria di vago compatimento, e parte un coro di “ah be’, sì be’” pronto a giustificare qualsiasi … Continua a leggere

Pubblicato in posts | Lascia un commento

Sogno di Natale

Mi ricordo che era il 24 dicembre e io ero in fila da Feltrinelli. La fila si snodava per decine e decine di metri, passando dai saggi ai bestseller, fra gli strumenti musicali a basso prezzo giù giù fino alle … Continua a leggere

Pubblicato in posts | Lascia un commento

Le lucine

Forse c’è davvero troppo buio in questi giorni. Le giornate si accorciano: la luce si fa avara, amara l’anima che cova i pensieri più neri. Non è un caso che questi siano i giorni della depressione, del male oscuro che … Continua a leggere

Pubblicato in posts | Lascia un commento

Nuovo freddo

Dalle mie parti si dice “cercarsi il freddo per il letto” per indicare l’atteggiamento di complicarsi inutilmente la vita. Dovrebbe indicare l’azione – assolutamente insensata in una cultura contadina e priva di riscaldamento –  di mettersi nella parte fredda del … Continua a leggere

Pubblicato in posts | Contrassegnato | Lascia un commento

Il chip

Praticamente ci sarebbe questa specie di consapevolezza che hanno i nuovi apparecchi elettrici ed elettronici. Si chiama “obsolescenza programmata” ed è quella roba per cui un telefonino smette di aggiornarsi e si lascia morire lentamente. La prima volta che mi … Continua a leggere

Pubblicato in posts | Lascia un commento

Je suis comme je suis

Questa settimana sono Anna. Qualche problema d’identità, in effetti, ce l’ho. Prima ero stato Charlie, poi parigino, londinese e adesso Anna. Io cambio sempre, gli altri mai. Voglio dire, per quanto io possa cambiare, lo stupido rimane stupido con, in … Continua a leggere

Pubblicato in posts | Lascia un commento