Archivi categoria: posts

Le lucine

Forse c’è davvero troppo buio in questi giorni. Le giornate si accorciano: la luce si fa avara, amara l’anima che cova i pensieri più neri. Non è un caso che questi siano i giorni della depressione, del male oscuro che … Continua a leggere

Pubblicato in posts | Lascia un commento

Nuovo freddo

Dalle mie parti si dice “cercarsi il freddo per il letto” per indicare l’atteggiamento di complicarsi inutilmente la vita. Dovrebbe indicare l’azione – assolutamente insensata in una cultura contadina e priva di riscaldamento –  di mettersi nella parte fredda del … Continua a leggere

Pubblicato in posts | Contrassegnato | Lascia un commento

Il chip

Praticamente ci sarebbe questa specie di consapevolezza che hanno i nuovi apparecchi elettrici ed elettronici. Si chiama “obsolescenza programmata” ed è quella roba per cui un telefonino smette di aggiornarsi e si lascia morire lentamente. La prima volta che mi … Continua a leggere

Pubblicato in posts | Lascia un commento

Je suis comme je suis

Questa settimana sono Anna. Qualche problema d’identità, in effetti, ce l’ho. Prima ero stato Charlie, poi parigino, londinese e adesso Anna. Io cambio sempre, gli altri mai. Voglio dire, per quanto io possa cambiare, lo stupido rimane stupido con, in … Continua a leggere

Pubblicato in posts | Lascia un commento

Steccati

Caspita, pare che il pueblo de Catalunya non voglia più restare unido al resto dell’España! Una frattura che – qualora avvenisse – infliggerebbe un duro colpo alle mie già frammentate conoscenze geografiche. D’altra parte, considerate che io mi sono maggiormente … Continua a leggere

Pubblicato in posts | Lascia un commento

Gli aperitivi

La gente fanno gli aperitivi. Camerieri, vestiti da toreri – gilet strettissimo su pantaloni strettissimi, camicia bianca d’ordinanza – si muovono affannati fra tavoli strettissimi. Quando finalmente arrivano al tuo tavolo, nemmeno ti guardano: le loro attenzioni sono già tutte … Continua a leggere

Pubblicato in posts | Lascia un commento

Malattie misteriose

L’avresti mai detto che saremmo scomparsi per colpa di un virus? Proprio come i Maya o gli Atzechi, uccisi dal raffreddore dei conquistadores, o gli ingenui uomini del medioevo o del Seicento decimati dalla peste nera, o come gaudenti europei … Continua a leggere

Pubblicato in posts | Lascia un commento