Archivi categoria: Uncategorized

Resistenza & pazienza

Giacomino ha quasi 15 anni e dice di essere fascista. E’ fascista perché ha letto i libri di Renzo De Felice, perché è convinto che sotto il fascismo in Italia si stesse bene e perché, allora sì, c’era un certo … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Scissionismo

Non devi prenderla così. Non è colpa mia se sono costretto ad andarmene né, tantomeno, lo puoi considerare un gesto di viltà. Sarei rimasto volentieri, davvero… ma “le condizioni ambientali” – è così che si dice, no? – non me … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Meno ventiquattro

Fra un anno esatto questo blog chiuderà. Mancano quindi – escluso il presente – ventiquattro post esatti alla fine di quest’esperienza: questo per giustificare il titolo che non era, evidentemente, un riferimento al freddo di questo periodo. Se qualcuno si … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Condono natalizio

Una delle caratteristiche del Natale è il tentativo di rimediare, con un unico gesto risolutivo, a tutte quelle omissioni che hanno caratterizzato l’anno precedente. Così c’è quello che si veste elegante, quello che va a messa, quello che vi telefona … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

I piedi e l’estate

Tutti questi piedi in giro mi danno una sensazione un po’ strana. Io giro, con lo sguardo basso, e loro sono lì – i piedi dico – che, come effetto collaterale della calura estiva, spuntano dappertutto: fasciati da sandali d’austerità … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Storie di paura

Ieri mattina, proprio mentre stavo scrivendo un post simile a questo (anzi diremmo, proprio questo che avrebbe dovuto essere pubblicato oggi) e discettavo, un po’ come tutti in questi giorni, sulle varie storie di paura che dalla Promenade des Anglais … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

O la va o…

Chi, come me, è vissuto sotto quattro (4!) governi Berlusconi ha una certa dimestichezza con l’idea – sicuramente snob, ne convengo – che gli elettori possano “votare le cose sbagliate”. E’ uno degli effetti collaterali della democrazia, in fondo, e … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento